posa in opera

Orditura metallica: possono essere utilizzate le orditure per i sistemi in gesso rivestito che dovranno essere conformi alla norma UNI EN 14195:2005; quali:

  • - profili montanti in acciaio 50/75/100 x 40 x 0,6 mm
  • - guide in acciaio 50/75/100 x 50 x 0,6 mm
  • - profili portanti 15/27 x 50 x 0,6 mm
  • - guida 28 x 30 mm e accessori di montaggio

L’orditura dovrà essere fissata al solaio ed alle pareti perimetrali adiacenti con fissaggi idonei al tipo di supporto. È consigliato posare al di sotto delle guide perimetrali un nastro monoadesivo in polietilene per il taglio acustico.

 

Orditura in legno: possono essere utilizzati morali stagionati o lamellari con dimensioni minime di 75 x 50 mm disposti ad interasse non superiore a 600 mm. L’orditura dovrà essere fissata al solaio ed alle pareti perimetrali adiacenti con fissaggi idonei al tipo di supporto.

 

Fissaggio delle lastre

Le lastre GESSOFIBRA WG vengono fissate trasversalmente rispetto all’orditura, utilizzando viti autoperforanti fosfatate poste a passo 25 cm. Sono idonei avvitatori elettrici con potenza di 350 W e numero di giri da 0 a 4000 giri/min.

 

Taglio e lavorazione delle lastre GESSOFIBRA WG

Le lastre GESSOFIBRA WG possono essere tagliate con gli utensili utilizzati per i sistemi in gesso rivestito: cutter, seghetti alternativi o seghe circolari. Qualora si utilizzi un attrezzo per il taglio automatico si consiglia l’uso dei dpi (mascherina, guanti, occhiali), di un adeguato sistema di aspirazione e di praticare il taglio in un luogo sufficientemente areato. E' possibile provvedere al taglio delle lastre GESSOFIBRA WG mediante l’uso di un cutter, avendo cura di: incidere la superficie, disporre la lastra a sbalzo e provvedere alla rottura della stessa esercitando una leggera pressione. Successivamente si dovrà provvedere al taglio del lato opposto della lastra, alla lisciatura dei bordi con una pialletta e alla pulizia del taglio. I residui del taglio potranno essere asportati durante la pulizia dei locali.

 

Finitura superficiale

Le lastre non necessitano di rasatura completa, pertanto è sufficiente provvedere alla sola stuccatura dei giunti con l’utilizzo di stucco base gesso più rete o carta microforata. Nel caso di finiture di livello superiore è possibile rasare completamente le lastre GESSOFIBRA WG con stucco di finitura a base gesso.

 

Rivestimenti in ceramica

Sulle lastre GESSOFIBRA WG si possono fissare tutte le piastrelle in materiali ceramici e sintetici, senza alcuna difficoltà, con la normale posa a colla. Sono indicate tutte le colle a dispersione e gli adesivi in polvere a base di cemento con additivi plastici comunemente reperibili in commercio. Nel campo delle applicazioni stagne occorre utilizzare sistemi di collanti ermetici. Rispettare in ogni caso le prescrizioni del produttore della colla.

 

Tinteggiatura

Per le superfici da tinteggiare, sulle lastre GESSOFIBRA WG si possono utilizzare tutte le pitture comunemente reperibili in commercio, come quelle a base di lattice, le idropitture o gli smalti. Nelle pitture a base di lattice occorre fare attenzione al rispettivo potere coprente. Il trattamento con rulli in pelo di agnello o materiale plastico espanso deve essere scelto in base al materiale di copertura.

Per risultati più sofisticati di verniciatura si devono scegliere pitture strutturali o pitture con proprietà riempitive.
Il colore non deve essere diluito e si applica in almeno due mani al fine di ottenere una buona copertura.

Se necessario, eseguire prima un campione della pittura finita. Per le superfici di particolare prestigio, si consiglia un sistema di tinteggiatura con fondo al quarzo o una rasatura preliminare su tutta la superficie.
Rispettare in ogni caso le avvertenze del produttore.

 

Intercapedini

L’uso di strutture di sostegno metalliche consente la creazione di un’intercapedine, tra lastre o tra lastre e muratura/solaio, che può essere riempita con pannelli fonoisolanti o termoisolanti al fine di aumentare le prestazioni del manufatto. Consigliamo l’utilizzo di lane minerali con densità variabile in funzione del requisito prestazionale richiesto. Nel caso si desideri massimizzare le prestazioni acustiche consigliamo la posa in intercapedine di pannelli in lana di roccia ad elevata densità accoppiati a membrane smorzanti in gomma.

Si consiglia di posare il materiale in maniera continua, al fine di evitare la generazione di ponti acustici/termici.

 

Stoccaggio e movimentazione

Le lastre GESSOFIBRA WG vengono fornite su pallet.
Per lo stoccaggio delle lastre deve essere verificata la portata dei solai, tenendo conto di un peso specifico di 1000 Kg/m3. Le lastre GESSOFIBRA WG devono essere appoggiate su un supporto piano, protette dall’umidità e in particolare dalla pioggia. Le lastre inumidite possono essere utilizzate soltanto dopo la completa asciugatura.
Se le lastre GESSOFIBRA WG vengono impilate, occorre verificare che siano appoggiate su un supporto piano.
Se le lastre vengono stoccate posizionandole di taglio, possono subire delle deformazioni ed un danneggiamento dei bordi.
Il trasporto orizzontale delle lastre deve essere eseguito con carrello elevatore o altri veicoli di trasporto idonei.
Le lastre singole devono essere trasportate in posizione di taglio. Il trasporto manuale delle lastre viene agevolato utilizzando delle pinze portalastre.